Orlandi… Furiosi in Francia!

(nb: articolo recuperato, ad opera di Umberto Cerasi, pubblicato in data 21 Dicembre 2017)

Dal 14 al 16 dicembre si è svolto il 17° open dell’Amitié di Saint Ouen.

Ogni fine d’anno questa iniziativa è il suggestivo e tradizionale
appuntamento scacchistico organizzato dal comune parigino nel quadro del
gemellaggio, storico e ormai consolidato, con il Comune di Terni.

Sette le partite in programma, con una cadenza di 20’ per ciascun
giocatore per ultimare l’intera partita (quindi durata max. di un
incontro 40’).

I nostri portacolori ai nastri di partenza questa volta erano i due
Candidati Maestri Egidio Cardinali ed Umberto Cerasi insieme al
Presidente del Circolo scacchistico ternano degli « Orlandi
Furiosi »  Sergio Rocchetti.

La concorrenza anche quest’anno era molto agguerrita considerando
che, oltre ai padroni di casa, prendevano parte alla competizione anche
altri tre comuni « gemellati » con Saint Ouen, ovvero 
Podolsk (Russia), Rousse (Bulgaria) e Salford (UK).

I rappresentanti dei due Comuni dell’Est, per forza e tradizione
scacchistica si presentavano come i favoriti d’obbligo della
manifestazione.

Eppure… eppure i nostri tre Alfieri si sono battuti con tenacia e
durante tutto il torneo sono rimasti saldamente nelle posizioni di testa
giocandosela alla pari con i forti avversari sulla prime scacchiere.

Alla fine ha regnato una grande incertezza circa la vittoria finale con Russia, Italia e Bulgaria tutte a 11,5 punti.

Grazie alle prestazioni di Egidio Cardinali, con 6 punti alla fine
migliore dei Comuni gemellati e tra i ternani  e di Umberto Cerasi
quarto con 5,5, Terni è infatti riuscita nell’impresa, mai realizzata
fino alla presente edizione, di appaiare i due comuni dell’Est nella
lotta per il successo finale.

Solo lo spareggio tecnico ha decretato il successo di Podolsk, il secondo posto, meritatissimo, di Terni davanti ai bulgari.

Nella premiazione conclusiva gloria e coppe per tutti e tre i
giocatori ternani con Egidio Cardinali miglior giocatore dei Comuni
gemellati, Umberto Cerasi, terzo classificato (avendo Egidio scelto di
essere premiato quale miglior « gemellato ») e Sergio
Rocchetti, con i suoi 5 punti, primo dei giocatori con punteggio
internazionale under 2000 punti.

Un risultato davvero prestigioso che sta a testimoniare il buon
lavoro svolto in questi anni dall’associazione degli Orlandi Furiosi e
la conseguente crescita del movimento scacchistico rossoverde.

Squisita, come sempre, l’ospitalità riservataci dagli Amici del
Comité du Jumelage di Saint Ouen, accoglienza che rende questo
appuntamento speciale ed unico, da vivere almeno una volta !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*